Amministratori condominiali

In un momento di congiuntura economica difficile come quello attuale, l’amministratore si trova sempre più spesso di fronte a situazioni di morosità condominiali.

È molto importante per il professionista operare in modo corretto, per porsi al riparo da eventuali contestazioni personali, formulate dai condomini o dai fornitori del condominio.

Il riformato art. 1129 c.c. impone agli amministratori di condominio di agire per la riscossione forzosa delle somme dovute dagli obbligati, entro 6 mesi dalla chiusura dell’esercizio nel quale sono compresi i crediti da esigere.

Ciò non significa dover immediatamente procedere in via giudiziale, apparendo di certo più opportuna la ricerca di un contatto diretto per una soluzione bonaria della vertenza.

Acta propone un servizio globale per il recupero dei crediti condominiali, a partire dalla fase preliminare, fino alla Tutela Giudiziale.

Acta – grazie alla pluriennale esperienza dei suoi operatori – ha affinato le proprie modalità di approccio con il debitore in difficoltà, attraverso un intervento stragiudiziale discreto, ma molto efficace, volto ad individuare delle possibili soluzioni per la definizione dell’arretrato.

Durata della fase stragiudiziale: 30 gg lavorativi

Acta provvederà, poi, ad attivare la Tutela Giudiziale nei confronti dei debitori inadempienti, per la riscossione coatta dei crediti, senza addebito alcuno per onorari di avvocato e con  l’anticipazione delle sole spese borsuali, peraltro predeterminate in misura forfettaria.

Formula Acta

  • Diffida legale
  • Intervento telefonico e/o domiciliare
  • Tutela giudiziale
  • Costi fi ssi predeterminati
  • Compensi percentuali all’esito
  • Nessun addebito, in caso di esito negativo
  • Massima specializzazione
  • Gestione on-line

ACTA: a supporto degli amministratori per la tutela delle entrate condominiali!

Brochure